Pubblicati da Riccardo Roni

Alcune considerazioni sulla «potenza» della prassi politica. La fragilità del presente e il blocco del passato.

Partendo dall’assunto che la prassi politica non possiede soltanto una dimensione di attualità ma anche di virtuale possibilità, che rappresenta la sua potenzialità, inscritta non solo nel futuro ma anche nel passato – il quale può anche far capo ad una tradizione consolidata messa in crisi dalle Rivoluzioni – si intende mostrare come la dinamica del conflitto, a partire dall’età moderna, fondi l’agire democratico, ma nello stesso tempo rischi sempre di destituirlo della propria legittimità. Questo dato storico – che sembra rivestire ancora oggi una particolare attualità – impone alle democrazie contemporanee di incentivare la trasparenza nell’interdipendenza conflittuale tra rappresentanti e rappresentati, assecondando l’obiettivo fondamentale di ridurre il più possibile la strumentalizzazione oligarchica del demos.