Prospettive eretiche

di Laura Paulizzi

Questo progetto nasce dalla unione di un gruppo di libere pensatrici, curiose di comprendere, di interpretare ed emanciparsi dal pensiero dominante alla luce di prospettive inedite. Si tratta di una ricerca animata dal confronto tra diversi linguaggi.  Attraverso la filosofia, l’arte, la letteratura, il cinema, la musica, si creeranno nuovi spazi di confronto capaci di accogliere il dibattito sull’attuale e sull’odierno.

Redazione: Flavia Cattoi, Veronica Conti

Comitato scientifico: Stefania Achella, Paolo Quintili, Halima Ouanada, Rachida Triki

Femminismo e femminismi. Culture, luoghi e problematiche

Come suggerisce il titolo, lo spirito trainante del presente studio collettivo intende affrontare la questione di genere come problematica trasversale analizzata attraverso una pluralità di posizioni teoriche che investono ambiti spazio-temporali diversi. La parola “femminismo” è infatti complessa, stratificata, densissima. Per farne un’analisi occorre in prima istanza intraprendere un percorso che viaggi alla ricerca dei vari nuclei tematici che la compongono, delle costellazioni di significato attraverso cui essa si articola; in secondo luogo è necessario tener conto, tracciando una mappa topologica, delle diverse regioni coinvolte, certamente distinte tra loro, ma interconnesse e complementari.

VIDEO – Cinzia Sciuto, Non c’è fede che tenga

In questo video, Cinzia Sciuto presenta il suo libro: Non c’è fede che tenga edito da Feltrinelli. Un saggio che smaschera le pretese velleitarie del multiculturalismo: nel reclamare riconoscimento e rispetto delle identità delle diverse componenti etniche, religiose e culturali di una società, il rischio è perdere di vista che il soggetto titolare di diritti è solo ed esclusivamente il singolo individuo e non i gruppi.