Eventi & Iniziative

Call for papers Revue «Arts et Savoirs» – Scadenza: 28 febbraio 2022

1 Aprile 2021/da Redazione
Fuori dal gregge

L’IN-SÈ ED IL PER-SÈ NELL’AUT-AUT KIERKEGAARDIANO. Come Hegel permea in penombra la struttura esistenziale kierkegaardiana

[di Simone Santamato - Studente di Filosofia, Università degli Studi di Bari "Aldo Moro"].
11 Marzo 2021/da Redazione
L’Altro Occidente

L’aborto in Argentina è legale

di Mario Sebastiani

L’Argentina è il primo grande paese…
9 Marzo 2021/da Redazione
Pagine lukàcsiane

Rileggendo le riflessioni di un maestro sul proprio maestro. Giuseppe Prestipino ripensa Lukács

La critica all’incomprensione delle avanguardie fa da apripista ad un rendiconto delle tipiche accuse di stalinismo rivolta a Lukács: «A me pare che la peculiare “sfortuna” di Lukács derivi dal fatto che egli solo, tra i grandi della cultura occidentale, fu laudatore di Stalin e, insieme, “inattuale” pensatore “hegelo-marxista” (…); fu ossequiente allo stalinismo e insieme tenace avversario dell’“irrazionalismo” (…); fu “stalinista” e insieme antimodernista sul terreno estetico-artistico (…); infine nessun altro grande intellettuale fu quanto lui condizionato, nella vita e nel pensiero, dalla disciplina di partito»
8 Marzo 2021/da Antonino Infranca
L’Altro Dostoevskij

L’errore fatale: I demoni o i demonî di Dostoevskij?

Si sa, la pronuncia dei titoli e dei nomi russi è di non facile attuazione per chi non conosce le regole fonetiche del cirillico. Le traslitterazioni possono essere d’aiuto ma ci sono casi in cui la posizione dell’accento, nella traduzione, non è soltanto una questione di precisione, ma può determinare uno slittamento sostanziale del senso. È questo il caso del titolo di uno dei romanzi più intensi della maturità di F.M. Dostoevskij: I demonî.
8 Marzo 2021/da Antonina Nocera
Pagine lukàcsiane

Realismo letterario e pedagogia socialista: a proposito dei saggi di Lukács su Gorki e Makarenko

Dentro l’ingente insieme dei saggi lukácsiani sul realismo, gli studi che integrano il volume Der russische Realismus in der Weltliteratur meriterebbero di occupare uno spazio rilevante, sia per il loro valore intrinseco, sia per il significato storico in essi rilevante.
25 Febbraio 2021/da Antonino Infranca
Carica di più

In evidenza

Al di là dei confini.

Ripensare il paradigma della frontiera in una prospettiva interculturale

Call for papers di OCSM

Scadenza: 15 aprile 2021


Les mises en scène de la philosophie.

Le modèle des Lumières, jusqu’à nos jours

Call for papers Revue «Arts et Savoirs»

Scadenza: 28 febbraio 2022