Pubblicati da Sara Chessa

Anthony Bellanger (IFJ), “La libertà di informare non è mai una conquista definitiva”

In occasione della giornata mondiale della libertà di stampa, il Segretario generale della Federazione internazionale dei giornalisti (IFJ) Anthony Bellanger è ospite di “Libertà di informazione e diritti umani”, il progetto comune di Filosofia in Movimento e Bridges for Media Freedom. Prosegue dunque il dibattito sulle attuali minacce che ostacolano questa fondamentale libertà, base di ogni reale democrazia.

Il Caso Assange: dieci anni di guerra al diritto all’informazione.

La stessa salvaguardia delle conquiste più importanti delle società democratiche europee è strettamente legata alla capacità che avremo di analizzare il percorso dell’informazione in un’era ad alto contenuto tecnologico, facendo sì che quest’ultimo sia foriero di una espansione del diritto alla conoscenza e non di una sua contrazione storica dovuta ad una deviazione dello stesso verso un utilizzo finalizzato alla sorveglianza, all’abuso del segreto, alla creazione di condizioni tali che impediscano ai cittadini di valutare l’operato dei loro rappresentanti.